Viaggi interstellari con Martin Grubinger e il Percussive Planet Ensemble

La recensione del concerto del percussionista Martin Grubinger e del suo Percussive Planet Ensemble. Festival di Salisburgo.

Brani di Gérard Grisey, Maki Ishii, Keiko Abe, première de Étoile di Friedrich Cerha.

Il totale coinvolgimento mentale e fisico dei musicisti fa pensare alla trance; come se fossero fuori dal loro corpo. […] Grubinger è lo sciamano. […] Ci portano in un viaggio interstellare.

Read it on Bachtrack.

hires-Martin_Grubinger__The_Percussive_Planet_Ensemble__c_Silvia_Lelli1 © Silvia Lelli

Commenti:

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...